I live a sorpresa di Syria ricevono l’approvazione e il sostegno del sindaco di Milano, Giuseppe Sala

Syria continua a cantare grandi successi in giro per l’Italia, soprattutto a Milano, a cappella, senza base musicale e a sorpresa e anche il Sindaco di Milano, Beppe Sala ha dato la sua approvazione all’idea della cantante (nata con Valentina Nervi) elogiandola pubblicamente nel programma Ogni mattina con Adriana Volpe. Dopo la prima esibizione al Parco Sempione di Milano con Città vuota di Mina Syria si è esibita in galleria Vittorio Emanuele con Maledetta primavera, allo stadio Olimpico con I Giardini di marzo di Lucio Battisti e infine, ieri, ancora a Milano ai bagni misteriosi con Il mondo. Al riguardo, ad Ogni mattina, Syria ha raccontato: “È il senso di libertà, tutto nato in punta di piedi con un’amica che mi ha detto – esci da questa oppressione, vai canta perché ti meriti di star bene. Ho passato, come tutti di noi, un brutto momento. Ho avuto il panico… uscire di casa, andare a cantare liberamente scegliendo all’ultimo dove in base al posto in cui mi trovo mi fa stare bene nell’attesa di poter tornare a lavorare a teatro mi sento libera e mi auguro che anche tanti altri colleghi lo facciano perché il messaggio è #iocanto” Anche il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, con un video messaggio ha dimostrato di apprezzare l’idea di Syria: “Qualche sera fa ero a casa, stavo guardando Instagram e vedo che mi hanno taggato con Syria che canta Maledetta primavera. Allora la chiamo e da lì parte questo mini tour in vari luoghi della città in cui noi l’accompagneremo, la porteremo. E parlo di uno che mi sta molto a cuore, molto piccolo, un gioiellino. È l’orto botanico a Brera. Syria è una grande artista, è una donna simpatica, capace, sono certo che ci allieterà con la sua voce. Grazie Syria” E sul futuro discografico? Performer camaleontica, attrice teatrale, cantante e Dj così è stata definita nel programma, partendo da un’importante dichiarazione di Syria di qualche mese fa: “Ho capito una cosa importante: non ho più voglia di fare dischi“, si è parlato di discografia e progetti futuri.. “È vero, sono cambiati un po’ di meccanismi in questi anni. Ho vissuto dei periodi meravigliosi, non posso lamentarmi però una volta intrapreso il percorso teatrale, ho fatto un tributo alle donne della musica italiane, Bellissime, e un omaggio a Gabriella Ferri mentre ora lavoro ad un progetto su Ornella Vanoni, Toquino, Vinicio De Morales con il focus su Sergio Bardotti. Tutto questo mi fa venire voglia semplicemente di mettermi al servizio della musica e di concentrarmi sul piacere di raccontare le storie di chi ha fatto la differenza nella storia della musica e non penso che in questo momento storico sia necessario fare dischi perché credo di aver dato tutto quello che ho potuto e in questo momento non me la sento. Poi mai dire mai…“ Nel corso dell’intervista Syria ha anche ribadito la stima per l’amica e collega Laura Pausini… “Io per Laura farei anche la corista, glielo dico sempre e lo ribadisco… che magari si dimentica. Io la amo, siamo molto amiche e a me l’idea di poterla seguire, stare sul palco con lei come corista… tra l’altro con la scusa di fare la corista, noi amiamo l’arte, ci piace andare in giro per musei, almeno andremmo in giro per musei per il mondo…canto, mi godo le canzoni di Laura pazzesche e in giro per musei…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...