STEFANELLI: “NO COFFEE”, L’EP CHE RISPETTA E CONTEMPLA IL GENERE UMANO

Il sedici aprile del duemilaventuno, è uscito l’EP d’esordio “No Coffee”, del cantautore Stefanelli. L’EP è composto da sette brani, soavemente rilassanti, suggestivi e percettivi. Chi è alla ricerca di tranquillità, resterà appagato. Il primo brano “Dentro di me”, si addentra in piacevolissime sonorità elettroniche Lo-Fi e pop: un synth assolutamente gentile e acusticamente confortevole, un basso graziato e travolgente, una batteria pacata, un Stefanelli dal canto morbido e distensivo. Il messaggio di questo pacifico brano, è rivolto alla collettività: rimettere al primo posto la bontà d’animo delle persone, fondare una nuova fratellanza umana, spezzare le catene della monotonia quotidiana e delle ingiustizie sociali. Il secondo brano “Rondò”, è immerso in un’atmosfera sonora soffusa, onirica e affascinate: il synth emana piacevoli note fluttuanti e ondeggianti, un basso generoso e temperato. La batteria e Stefanelli ci fanno perdere nell’immenso della dolcezza musicale. “Rondò”, presenta un ritmo ricorsivo, distensivo ed evocativo, un ottimo lento da ballare con la propria amata, è un’eccellente dedica d’amore. Il terzo brano, “Controcorrente”, ci tiene incantevolmente ancorati a sonorità elettroniche e Lo-Fi, canzone introspettiva che non perde le sue caratteristiche levigate e distensive. Basso, synth, batteria e violino sono amabilmente armonizzati, sanno trasmettere delicatezza, Stefanelli anche qui, si conferma pacato e rilassante nell’ascolto. Il testo vuole infondere contemplazione all’ascoltatore: se non affrontiamo i problemi e li rimanderemo sempre, non ci sentiremo mai realmente sereni, sollevati e spensierati. Non potremo mai apprezzare anche le cose o i gesti più semplici, la monotonia si impadronirà di noi, facendoci diventare completamente apatici. La quarta traccia “Cassetta #2 Licola” , è una breve e avvincente composizione dalle sonorità funky e hip hop, essa evidenzia la passione e la forte carica nostalgica che prova il cantautore: per quegli anni (‘70 e ‘80) caratterizzati da brani più melodici, spensierati, aventi sonorità più calde. Il quinto brano “Na na na”, ci avvolge nella sua straordinaria dolcezza sonora, grazie al suo ritmo lento e ad un canto rassicurante e mai invadente del buon Stefanelli. Un synth nostalgico ed emotivo, una batteria e un basso sublimi, una chitarra leggiadra, accompagnata da mani che tengono il tempo e delicate armonie di un piano elettrico. Il brano è un inno alla speranza e alla resilienza, tutto andrà bene, ritorneremo a vivere ed abbracciarci nuovamente, un caro e grazioso canto di resistenza anti-Covid. Il penultimo pezzo “Cassette”, è una straordinaria chicca di cinquantanove secondi, dal sound vellutato, un Stefanelli dalle vocalità soavi e raggianti, un tema sonoro che mescola la tanta voglia di sconfiggere il Covid e l’ardente desiderio di rifondare, una società migliore di quella che avevamo lasciato in era pre-Covid. L’ultimo brano “La rota”, ci accompagna in una dimensione extrasensoriale, fluttuante, ambient con leggere tinte pop dream: un synth che genera note miti e celestiali, una batteria e un basso generosamente ammortizzati. “La rota”, vede uno Stefanelli mistico, raffinato e poetico. Il brano, si presenta sagacemente riflessivo, nostalgico e speranzoso, il testo, consegna un canto di fiducia e di pacifismo: senza amore e senza fratellanza, il mondo è perduto, è prossimo all’estinzione. Il cantautore, ha saputo impostare con estrema naturalezza e brillantezza, il suo esordio solista. L’EP “No Coffee”, è un’altra boccata d’aria fresca che si aggiunge, nel grande firmamento del panorama italiano, della musica indipendente e cantautorale.




TRACKLIST
1) Dentro di me
2) Rondò
3) Controcorrente
4) Cassetta #2 Licola
5) na na na
6) Cassetta #1 No Coffee
7) La Rota


RICONOSCIMENTI
Prodotto da: Stefanelli e Massimo De Vita
Registrato e missato tra: casa e Le Nuvole Studio da Michelangelo Bencivenga e Massimo De Vita
Masterizzato da: Eugenio Fabiani.
Hanno suonato:
Stefanelli: voce, basso, synth, batteria
Eugenio Fabiani: batteria in “Rondò” e “Controcorrente”
Marco Balestrieri: synth in “Dentro di me”
Carla Grimaldi: violino in “Controcorrente”, cori in “Na na na”
Biagio: cori in “Na na na”


BIOGRAFIA

Luca Stefanelli, classe 1990, inizia il percorso musicale all’interno dei Kafka Sulla Spiaggia, giovane band dal sound fresco che vanta, dal 2013 al 2019, 3 dischi all’attivo licenziati dalla Octopus Records di Giuseppe Fontanella (24GRANA). La band nel 2018 viene annunciata tra i finalisti del concorso nazionale Premio De Andrè con il brano Keysha. Dal 2019 Luca Stefanelli è il bassista della band Blindur (La Tempesta Dischi) con la quale prende parte ad un importante tour nazionale di presentazione del lavoro discografico “A”.Nel 2020, con la stessa formazione, pubblica l’EP 3000remiX e successivamente l’EP Il punto di rottura. La band vincitrice di Musicultura 2020 si aggiudica il premio AFI e il premio della Critica. Musicista polistrumentista, autore e compositore, diplomato al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli in Musica Elettronica e Nuove Tecnologie, Stefanelli si mette alla prova proponendo un pop dal sapore lo-fi, che rimanda a tutto il filone indie italiano e straniero. È stato selezionato al _resetfestival 2020 tra i progetti più interessanti del panorama italiano. Nella musica di Stefanelli, si vogliono convergere tutte le sue anime di in un unico universo fatto di Detune, Chorus, musica elettronica e passione per Peter Hook (Joy Division e New Order) ed il mondo del sample drum.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONTATTI SOCIAL DI STEFANELLI 
Facebook
Instagram

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...