EMOJI OF SOUL: “EMOJI OF SOUL”, L’EP CHE INSTILLA SICUREZZA E SERENITÀ NEL PROSSIMO

Un caloroso saluto a tutti i nostri lettori. L’11 giugno è uscito l’EP d’esordio “Emoji Of Soul” dell’omonimo duo formato da Emanuela De Canio e Stefano Volini. Il lavoro del duo è di alta qualità, puntare su essa e non sulla mera quantità produce i suoi frutti, fra poco lo scopriremo insieme. Il promettente EP include quattro tracce indimenticabili, ascolteremo un sagace mix di: blues, dream pop, soul e musica elettronica. L’intero EP fa capo al messaggio di speranza e ottimismo “Non mollare mai, prima o poi tutti raggiungeranno la felicità e la serenità, cooperazione e comprensione reciproca le fanno da cardine. Il primo brano “Perché” ci renderà immediatamente ricettivi, grazie alle sonorità blues e dream pop amalgamate: un pianoforte che sa emanare distensione mentale, un basso soave e armonico, un synth ammaliante, una De Canio dal timbro sonoro leggiadro, vellutato, cristallino e coinvolgente. “Perché” è un pezzo altamente introspettivo, si interroga sulla brutalità di alcune persone, sentirsi inermi dinnanzi a tanta violenza verbale senza che le nostre opinioni contassero o addirittura che fossero esposte da qualcuno, avendole esposte noi per primi. Il brano evidenzia anche le bestialità che ha generato la cultura capitalista e come quest’ultima stia man mano corrompendo l’animo di ogni singolo essere umano, senza cooperazione e altruismo siamo prossimi all’oblio. Il secondo brano “Mi nascondo nei desideri” ci grazia l’udito con il suo splendido approccio blues e dream pop: Un basso caldo che avvolge dolcemente le nostre orecchie, un synth nostalgico ma che brilla di speranza e, ardente desiderio di vivere al meglio la nostra esistenza, chitarre sospese, fluttuanti, portatrici di sogni positivi e realizzabili. La cantautrice De Canio diffonde coraggio e conforto agli ascoltatori, grazie al suo canto pacato e carico di sensibilità. “Mi nascondo nei desideri” si alimenta di giuste speranze nel breve e medio tempo, caricarsi di nostalgia per affrontare e risolvere al meglio i problemi della quotidianità, è un altro brano che evidenzia il giusto spirito “Andrà tutto bene” nonostante le brutture che si presentano nel nostro cammino esistenziale: balleremo, rideremo e canteremo anche noi del futuro che c’è. Il terzo brano, “Tutto l’amore che avremo”, si fregia di un sontuoso e radioso sound rock e dream pop con ottime sfumature elettroniche: chitarre raggianti che emettono note allegre, synth elettrizzante ad alta carica suggestiva, basso e batteria affascinanti e spaziali, una De Canio ottimista, è sempre capace di consolare gli ascoltatori. Il brano esorcizza brillantemente le varie angosce e dubbi che ci assillano nel quotidiano, la parole d’ordine per avere una vita meno amara è il pensiero ardente del tutto l’amore che avremo e che sapremo donare. L’ultimo brano “Non svegliarmi”, è un autentico e pregiatissimo blues e soul a tinte soavemente elettroniche: synth sognante e cullante, trombe paradisiache, cori evocativi, una De Canio mastodontica che ci traghetta in posti esotici. “Non svegliarmi” ci invita a coltivare i nostri sogni, tentare di realizzarli, il non provarci minimamente, sarebbe un autentico “delitto esistenziale”. Il duo Emoji Of Soul, squarcia l’infimo che aleggia nell’animo umano, con loro siamo in una botte di ferro, è impossibile non tessere le lodi a questo splendido duo, i testi e le composizioni analizzano e filtrano di purezza emotiva, sentiremo parlare del duo senza fine, complimenti, a presto e grazie ai nostri affezionati lettori per averci letto.

Tracklist

1. Perché

2. Mi nascondo nei desideri

3. Tutto l’amore che avremo

4. Non svegliarmi


Riconoscimenti EP

Registrato e mixato da: Michele Guberti presso il Natural HeadQuarter Studio di Ferrara

Prodotto da: Michele Guberti, Massimiliano Lambertini ed Emoji Of Soul

Distribuzione e promozione: (R)esisto


Biografia

Emoji of Soul nascono dall’incontro di Emanuela De Canio e Stefano Volini. Nel 2009 la band Metrono, di Stefano, è alla ricerca di una cantante e viene scoperta Emanuela, iniziando un’avventura musicale che li porta a suonare in vari locali e festival nella provincia di Potenza, capoluogo della Basilicata, da cui provengono entrambi. L’unione artistica con la band termina nel 2011, ma Stefano ed Emanuela restano sulla stessa lunghezza d’onda, continuando a suonare insieme, soprattutto in acustico, reinterpretando classici e non della musica blues e jazz, di cui sono appassionati. Si trasferiscono a Bologna per gli studi, continuando a suonare, così nasce l’esigenza di scrivere canzoni proprie e successivamente di farsi ascoltare da un orecchio esterno competente; così l’invio di un provino a (R)esisto Distribuzione, che si mostra da subito interessata alla crescita del progetto, aiutando a tirar fuori tutto il potenziale sonoro e comunicativo, con un lavoro che culmina nella registrazione del primo EP della band, presso il Natural Headquarter Studio di Ferrara, dove sono stati prodotti alcuni dei maggiori dischi indie italiani.


Contatti degli artisti

Facebook

Instagram

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...