Fedez attacca Salmo per il live gratuito in Sardegna: «Avete sputato in faccia ai lavoratori dello spettacolo»

II 13 agosto, Salmo ha suonato un concerto completamente gratuito per chi non è riuscito a partecipare al Water World Music Festival (il live su palco galleggiante dello scorso luglio) e per supportare la popolazione sarda colpita dagli incendi delle scorse settimane. «Sono disposto a farmi arrestare pur di suonare dal vivo», aveva scritto sul suo profilo Instagram. «Organizzeremo un concerto gratuito e una raccolta fondi su Internet per aiutare queste persone. Non so quando potremo fare il live e se ce lo permetteranno, ma noi lo faremo ugualmente». Oltre allo show, Salmo ha anche donato 10mila piantine d’ulivo a chi è stato colpito dai roghi. Il concerto si è tenuto al Molo Brin di Olbia e ha attirato migliaia di persone. L’idea non è piaciuta a Fedez, che su Instagram ha attaccato duramente Salmo, la regione e il sindaco della città. «Sfruttare la nostra condizione di privilegio, aggirare le regole per soddisfare capricci personali, questo non aiuta nessuno», ha scritto. «Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando le regole per andare alla pari con i conti (quando va bene)». «Mi rivolgo alla regione Sardegna e al sindaco di Olbia. Come fate a non rendervi conto che una cosa del genere fatta alle spalle di chi con sacrificio rispetta le regole, nella regione con più alta incidenza di ricoveri legati al Covid-19, non farà altro che peggiorare le condizioni della nostra amata Sardegna», continua Fedez. «È inaccettabile che le stronzate di pochi ricadano su intero settore che attende di ripartire da due anni». Salmo ha risposto con un post, anche lui su Instagram: «Ieri non c’è stata nessuna raccolta fondi, ho messo i soldi di tasca mia per aiutare la Sardegna. Ad agosto il centro di Olbia è sempre affollato, esattamente come le spiagge», ha scritto. «Gli assembramenti creati dalla finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela. Potevo andare a farmi la vacanza come Fedez invece sono sceso per strada e ho detto la mia. Non definitevi artisti se poi non avete le palle di infrangere le regole».

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...