Paul Simon: gli 80 anni del cantautore che ha dato voce al silenzio

A 80 anni, oggi mercoledì 13 ottobre, Paul Simon arriva con il prestigio e l’energia di un piccolo grande uomo. Nel 2018 si è ritirato ufficialmente dalla musica e dalla vita pubblica, per dedicarsi alla sua famiglia, dopo un tour d’addio. Ma è tornato in pubblico nel luglio 2021 per il concerto a Central Park per festeggiare l’uscita di New York dal Covid-19. E sempre quest’anno ha venduto il suo intero catalogo musicale alla Sony, come già avevano fatto tra gli altri Bob Dylan e Neil Young, oltre 400 canzoni tra cui alcune che hanno fatto da colonna sonora all’ultimo mezzo secolo, da “Sound of Silence”, a “Bridge over Troubled Water”, “Mrs. Robinson” dal “Laureato”, “Still Crazy after All These Years” e “Graceland”. Nel frattempo sono stati pubblicati tre album di studio So Beautiful or So What (2011), Stranger to Stranger (2016), In the Blue Light (2018). E nel 2011 aveva commosso con The Song of Silence al National September 11 Memorial & Museum in occasione della cerimonia per il decennale della strage delle Torri Gemelle a New York. Dalla metà degli anni ’80, da dopo Graceland, l’album capolavoro che ha dato un contributo decisivo alla definizione del concetto di World Music imponendosi come uno dei più riusciti esempi della storia di fusione tra la musica popolare e quella africana, Simon è diventato una figura di riferimento, un raro esempio di artista cui è universalmente riconosciuto uno status superiore, che travalica gli stessi confini musicali. Non sono molti gli esempi di personalità che nella musica sono riusciti a proseguire con risultati così elevati una carriera solista dopo un’esperienza così lunga e importante come quella che lui ha vissuto accanto ad Art Garfunkel. Simon & Garfunkel rappresentano un capitolo importante della storia della cultura pop: Bridge Over Troubled Water, The Song of Silence, Mrs Robinson (colonna sonora del Laureato) sono ormai degli standard, canzoni che, da più di 40 rappresentano molto di più di una canzone.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...