Piero Piccioni Quartet: il 2 gennaio al Forum Theatrea di Roma verranno eseguiti i brani jazz e le colonne sonore per omaggiare il maestro Piccioni

Un viaggio nel mondo musicale di Piero Piccioni, autore di brani e colonne sonore che hanno segnato la storia del cinema italiano. A proporlo domenica 2 gennaio a Roma sul palco del Forum Theatre, dove hanno sede i mitici Forum Studios in cui state registrate molte pietre miliari della musica, è il Piero Piccioni Quartet and Friends, ensemble guidato al pianoforte dal compositore, performer e umorista Nicola Vicidomini, con la partecipazione straordinaria del jazzista Lino Patruno al banjo e dei solisti storici di Piccioni Gegè Munari alla batteria e Giorgio Rosciglione al contrabasso. Creato da Vicidomini in occasione della mostra ”Piero Piccioni 100 Experience” inaugurata lo scorso 6 dicembre nel centenario della nascita del maestro, il quartetto è composto da Costantino Ladisa al sax, Alessandro Patti al contrabasso e basso elettrico e Saverio Gerardi alla batteria e percussioni. Sul palco con loro saliranno anche Alessandra D’Andrea al flauto, Gianpiero Cristaldi alla tromba, Dario Rosciglione al basso, Lucio Turco alla batteria e Ilenia Bent al microfono. Il concerto proporrà un excursus sulla lunga attività del compositore attraverso l’esecuzione dei brani jazzistici e delle composizioni romantiche e l’esplorazione delle sonorità swing e bossa nova fino ad approdare al funky più cool. In scaletta titoli indimenticabili come ”You never told me” dalla colonna sonora di Fumo di Londra, ”Give love a chance” da Il dio sotto la pelle e il tema principale di Il comune senso del pudore, la celeberrima ”Marcia di Esculapio” de Il medico della Mutua ma anche creazioni originali in omaggio a Piccioni. La mostra, fino al 6 gennaio negli spazi del Forum Theatre – a cura dal figlio Jason Piccioni, musicista e produttore, Nicola Vicidomini e Marco Patrignani, produttore e Ceo dei Forum Studios – propone oltre 150 fra manifesti cinematografici d’epoca, bozzetti originali, locandine e fotobuste, circa 200 dischi originali in 33 e 45 giri, più di 500 registrazioni master, fotografie e proiezioni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...