Rava ed Hersch: ‘Come su un tappeto volante’ in concerto dal 20 marzo al Parco della Musica di Roma

”Quando suono con Fred ho la sensazione di essere trasportato su un tappeto volante, sul quale vai ad esplorare il mondo scegliendo traiettorie e destinazioni sempre nuove”. Enrico Rava parla così del pianista americano Fred Hersch, il compagno di avventura con cui ha realizzato un album di prossima uscita per Ecm. I due giganti del jazz saranno insieme sul palco dell’ Auditorium Parco della Musica di Roma domenica 20 marzo per presentare i brani scritti insieme per il nuovo lavoro e gli standard rivisti per questo tour in cui, comunque, grande spazio è riservato all’ improvvisazione. “È il disco più bello che abbia mai fatto fatto – ha spiegato recentemente Rava, che è tornato ad esibirsi alla fine dello scorso anno dopo essersi ripreso da un intervento chirurgico importante-. Dopo l’intervento non avevo toccato lo strumento per tre mesi e la prima volta che ho suonato è stato in studio a Lugano per questo lavoro. Ero molto nervoso e invece è stato un miracolo dalla prima nota. Mi sono sentito così bene con lo strumento, con Fred, con l’acustica meravigliosa. Ho suonato come mai avrei immaginato. Un piacere enorme”. È un duo inedito, quello tra il trombettista e flicornista torinese e il pianista di Cincinnati, l’incrocio di due storie musicali straordinarie che promette di regalare grandi emozioni. ”Ci conosciamo da neanche un anno – ha spiegato Rava che a 82 anni non smette di cercare stimoli e percorrere strade nuove – abbiamo suonato la prima volta a Pescara. Poi, la magia, ed eccoci ancora qui”. Rava torna all’Auditorium di Roma dopo il successo del 3 gennaio scorso con Danilo Rea, Roberto Gatto e Dario Deidda. Nominato recentemente “Musicista Italiano dell’anno”, è il jazzista italiano più conosciuto e apprezzato a livello internazionale. Oltre ad aver collaborato con il Gotha del jazz mondiale, da anni svolge anche un fondamentale ruolo di talent scout che ha permesso a molti musicisti di guadagnare attenzione e riconoscimento. Fred Hersch, 66 anni, è stato proclamato “il pianista più innovativo nel jazz degli ultimi dieci anni” da Vanity Fair e “una leggenda vivente” da The New Yorker ed è stato candidato 14 volte al Grammy.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...