Masked Wolf: è disponibile il videoclip del singolo “Astronaut in the Ocean”

Questo singolo ha ispirato la creazione di centinaia di migliaia di video su Tik Tok, passando da video girati dalla crew Blackhawk dell’esercito americano fino ai marinai e pescatori dei ghiacciai. Di giorno Harry Michael fa un lavoro normale e timbra il cartellino come tutti noi. Nel momento in cui entra nello studio tutto cambia. L’uomo mite si trasforma in una bestia allo stato brado, che mostra i denti in produzioni affilate, rappati carichi di ferite, rime ardite, melodie magnetiche e hooks vincenti. Attraverso questa metamorfosi si è posizionato come una figura forte, carica di energia nell’hip hop attuale. Con più di 150 milioni di streams, il rapper e cantante australiano svela un fiume in piena di storie personali ed emozioni in questo suo debutto su Elektra. “Se mi hai visto camminare per strada, potresti non renderti conto che sono un rapper” ammette. “Quando entro in studio la maschera cade e puoi vedere il lupo che c’è in me. E’ tutto frutto del mio lavoro quotidiano e non c’è finzione. Non siamo in studio a rilassarci o a creare l’atmosfera. Sono in studio affinché le cose vengano fatte. Sono nel mio habitat naturale. Lavorare in ufficio dalle 9 alle 5 non è il modo in cui volevo vivere. Lo studio per me è una boccata d’aria fresca. La “bestia” viene fuori e questo mi fa sentire bene”. Dopo essersi laureato, ha ininterrottamente lavorato nelle vendite per finanziare nel frattempo le sue produzioni. E’ arrivato anche a chiedere un prestito per costruire un Home Studio passando centinaia di ore nel suo lab per affinare le sue produzioni. Anche mentre guidava verso il lavoro non smetteva di tirar fuori idee musicali. Nel 2018, ha pubblicato il suo esordio indipendente ‘Speed Racer’. Questo gli ha fatto guadagnare milioni di streams e ha suscitato interesse in Australia. “Sentivo di avere trovato il mio sound” sorride. “Mi ha davvero fatto uscire allo scoperto”. Dopo ‘Night Rider’ e ’Water Walkin’ ha pubblicato ‘Astronaut in the Ocean’, un brano pieno di suoni chitarristici, impregnato di suoni di 808, tastiere e abili giochi di parole che hanno fatto emergere l’onestà dei suoi testi, l’affrontare la depressione di petto e il chiedersi “What you know about rolling down in the deep?” (cosa ne sai del rotolorare nelle profondità)? Il riff riconoscibile e il ritornello cantabile hanno poi contribuito ad alimentare la fiamma del brano online. Un brano che ha ispirato la creazione di centinaia di migliaia di video su Tik Tok, passando da video girati dalla crew Blackhawk dell’esercito americano fino ai marinai e pescatori dei ghiacciai (dei Tik Tok a dir poco lontani dalle creations solite!). Nel frattempo Patrick Mahomes, il quarterback dei Kansas City Chiefs, campioni del Super Bowl, ne ha fatto anche un post su Instagram che lo ha reso ancora più esplosivo in US ad inizio 2021. Per quanto formidabile sia la risposta di pubblico ad oggi non bisogna dimenticare che la canzone nasce da un momento di intensa introspezione. Con tanta altra musica prossima ad essere pubblicata la storia di Masked Wolf servirà sicuramente ad ispirare tanta altra gente a togliersi la maschera… “Il mio messaggio è di dire quello che hai bisogno di dire prima che sia troppo tardi. Molto spesso nella vita sottovalutiamo il potere del dire la verità ed essere onesti con noi stessi, che è ciò che cerco di fare nelle mie canzoni.Aprirsi realmente a chi sei e cosa vuoi dalla vita. Puoi sempre andare alla ricerca di ciò che vuoi, io ne sono la prova. Quando vengo ascoltato, voglio che la gente sappia che sta ascoltando chi sono veramente io”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...