Il Teatro Comunale di Bologna riapre con la musica sinfonica. Dal 15 maggio col direttore James Conlon e le sinfonie di Schumann

Il Teatro Comunale di Bologna riaccoglie il suo pubblico all’Auditorium Manzoni, a partire dal 15 maggio, con un cartellone di 7 concerti, mentre in Sala Bibiena sono cominciate le prove per la ripresa della Bohème in forma scenica a fine giugno. L’Auditorium Manzoni potrà accogliere fino a 500 persone, fatte sedere con posti alternati per rispettare i protocolli di sicurezza. “Riapriamo per non fermarci più – l’auspicio del sovrintendente Fulvio Macciardi -. Il teatro ha dimostrato di essere in grado di accogliere il pubblico in sicurezza e potrà così tornare ad esprimere il suo importante ruolo culturale e sociale. Nei primi giorni di riapertura i nostri due palcoscenici, al Teatro Comunale e al Manzoni, ospiteranno le attività di altre istituzioni culturali e musicali bolognesi. Siamo quindi felici di poter condividere questo momento così significativo per tutti noi e per la città intera”. Il cartellone primaverile, che vedrà anche la partecipazione della Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna in due concerti, sarà aperto dal direttore americano James Conlon, presenza costante nelle passate stagioni sul podio dell’Orchestra del Comunale, impegnato nell’integrale delle sinfonie di Schumann (la Prima e la Terza il 15 maggio e la Seconda e la Quarta il 19). Il 29 torna Oksana Lyniv, la direttrice ucraina protagonista nei mesi scorsi di un concerto in streaming: proporrà un programma tutto wagneriano con brani dalle opere del compositore tedesco. Il 31 maggio tocca alla Filarmonica col violinista Julian Rachlin e la direzione di Henrik Nánási per il Concerto di Brahms e la Sinfonia N. 8 di Dvořák. Ospite frequente del teatro felsineo, l’anno scorso inaugurò la stagione lirica con Tristan und Isolde, è sempre molto atteso lo slovacco Juraj Valčuha: in un doppio appuntamento al Manzoni, 8 e 9 giugno, dirigerà Il castello del principe Barbablù di Bartók in forma di concerto. In chiusura, il 20 giugno di nuovo la Filarmonica guidata dalla direttrice d’orchestra polacca Marta Gardolińska (prima volta a Bologna) con il violinista belga Marc Bouchkov impegnati col Concerto di Jean Sibelius e con la Sinfonia N. 1 di Johannes Brahms.

3329c66b44af65d1aa4aac83057f350e

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...