“Acrobati” il nuovo EP di Moder è quasi una Graphic Novel a puntate

MODER
“Acrobati”

Quasi una Graphic Novel a puntate,
 non ci sono supereroi solo ombre che si trascinano

Ascolta “Acrobati” su Spotify

Esce oggi per Glory Hole Records “Acrobati” il nuovo EP di Moder: 5 brani nati tra un lockdown e una zona rossa. “Nell’ultimo anno ho vissuto 6 vite e so che forse nulla sarà più come prima. Ogni notte appoggiavo la penna sul foglio, mentre fuori la morte non si arrestava, non riuscivo a non scrivere, era l’unica cosa che sentivo avesse senso. È venuto fuori Acrobati che più che un EP è una Graphic Novel a puntate, non ci sono supereroi solo ombre che si trascinano una notte in bianco dopo l’altra.  In questo anno interminabile ogni mia attività è stata bloccata, ho fatto il bracciante, a ho lavorato per il cinema, incastrando i live in quella parentesi estiva di pseudo normalità.  Sento che ora è il momento di fare uscire questi 5 pezzi, dentro ci sono le scarpe infangate, le sigarette,  i muri a cui parlavo ogni notte, le strade vuote, i parcheggi abbandonati. Ho corso a perdifiato inseguendo la musica, a volte mi sembra anche di averla trovata, ma chissà spesso sono ubriaco.  Siamo acrobati goffi, angeli monchi, in bilico su corde sdrucite e in fondo va bene così“. “Colpi di Tosse” feat. Irol è stato il singolo che ha anticipato e annunciati “Acrobati”; brano nato dal giovane rapper riminese Idol: uno spaccato di provincia piena della frustrazione alla nicotina di chi la vive.


Tracklist
1. “Antartide” feat. Neera prod. Tony Lattuga e Babbe 
2. “Cerotti” feat Wiser prod. Hybrido
3. “Acrobati” prod. Tony Lattuga
4. “Colpi di Tosse” feat. Irol prod. Kd-One
5. “Appena posso me ne vado” feat. JYB prod. Sick Budd 


Biografia

Moder è un rapper, uno scribacchino di canzoni nascosto nella provincia, tra le nebbie di Ravenna. Inizia a scrivere nel 2000, fondatore del collettivo “Il lato oscuro della costa” con il quale inizia a girare l’Italia su treni notturni e macchine di fortuna. La passione per musica e parole lo porta ad occuparsi di organizzazione e direzione artistica (al Cisim nella frazione multiculturale di Lido Adriano), a mescolarsi ad esperienze teatrali, ad occuparsi di Laboratori di scrittura, a costruire collaborazioni con realtà musicali di ogni tipo, fino a insegnare “Tecniche di scrittura nel rap” all’università di Bologna.  Nel 2010 il collettivo si scioglie e dopo un anno a cercare di smettere con la musica ricomincia tutto da capo, uno sbaglio alla volta: “Niente da dirti” mixtape 2011, , “Sottovalutato” EP 2013, “8 Dicembre” album 2016, “Ci sentiamo poi” album 2020. Il nuovo sbaglio si chiama “Acrobati” un EP 5 pezzi scritti mentre fuori la pandemia imperversava e tutto sembrava perduto, tra una zona rossa e una arancione, tra un lavoro e un altro alla ricerca di un “Prima” che forse non tornerà mai. In questo EP c’è, forse, il seme di ciò che sarà, 5 pezzi come una serie a puntate dove non ci sono eroi ma solo ombre tra una notte in bianco e l’altra.


Link
Instagram
Facebook

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...