Harding dirige Le Nozze di Figaro per 100° di Strehler. Prima opera con orchestra e pubblico, dal 22 febbraio 2020

Per il sovrintendente Dominique Meyer “è una rinascita”, dopo una chiusura “troppo lunga” e la felicità è doppia se si riapre, sabato 26 giugno alle 18,30, con un capolavoro di Mozart come ‘Le nozze di Figaro’, con la direzione di Daniel Harding, e firmato da Giorgio Strehler, nel ricordo del grande regista di cui quest’anno ricorre il 100/o anniversario della nascita. Ed è la prima opera in forma scenica rappresentata alla Scala, con l’orchestra in ‘buca’ e il pubblico in sala (760 spettatori, oltre un terzo dei posti a sedere) dal 22 febbraio 2020, quando era in scena ‘Il turco in Italia’ di Rossini. Dopo arrivò la pandemia e il lockdown. Questa edizione delle ‘Nozze’ è uno spettacolo ormai leggendario, che dal 1981 (ma la prima versione parigina era del 1973) ha registrato 68 rappresentazioni al la Scala. E tante ancora si prevede di vederne, visto che “l’allestimento scenico – come ha osservato Marina Bianchi, che ha curato la ripresa della regia di Strehler – è stato completamente rinnovato”. E c’è un motivo, che va oltre l’omaggio al grande regista: “È un’edizione bellissima che mi ha sorpreso per la pulizia e la sobrietà della scena”, osserva il maestro Harding che aggiunge: “Io voglio una casa così!”. Una casa adattissima a ospitare un capolavoro che parla dell’essere umano, con tutte le sue debolezze e le sue contraddizioni, che nel libretto di Lorenzo Da Ponte vengono tradotte nel modo leggero e divertente proprio dell’opera buffa. Anche se l’analisi musicale fatta da Daniel Harding, evidenzia anche momenti bui “troppo dimenticati”. Momenti in cui ci sono una ragazza giovanissima e un conte che cerca di insidiarla. Harding cita l’inizio del quarto atto “dove si capisce subito, dalla musica , che non è uno scherzo”. “Mozart – spiega a sua volta Marina Bianchi – ci parla di relazioni, di stupri, di vendette. E alla fine si avverte un velo di tristezza, anche se viene spazzato via dalla conclusione felice”. 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...