Adele si confessa da Oprah

Un’intervista a tutto campo, dal rapporto col padre recuperato sul letto di morte, all’amore ritrovato con il super-agente Rich Paul, dal divorzio ai sensi di colpa, alla drammatica perdita di peso: tante le confidenze che la regina dei salotti tv Oprah Winfrey ha strappato ad Adele alla vigilia del debutto del suo quarto album, “30”, che uscirà venerdì. Oprah ha intervistato la 33enne cantante britannica tra le rose del suo giardino, sfondo lo scorso marzo della famosa chiacchierata tv con i Duchi del Sussex Harry e Meghan che mise sale sulle ferite di Megxit. Meno clamorosi di allora gli scoop, in onda durante uno special della CBS, ma pur sempre all’altezza del talento dell’intervistatrice di far emergere il personaggio. “Vuoi farmi piangere?” ha chiesto Adele, trattenendo a stento le lacrime dopo che la Winfrey l’aveva fatta parlare del padre con cui lei ha fatto pace solo in punto di morte. Mark Evans era alcolizzato, lui e la madre di Adele si erano separati quando lei aveva appena due anni: “L’assenza totale di presenza e di sforzi di mio padre con me”, ha risposto la cantante di “Easy on Me” quando Oprah le ha chiesto di nominare “una ferita profonda” che sta cercando di guarire. Adele ha spiegato che l’abbandono del padre ha influenzato le sue relazioni: “Non ho mai avuto finora aspettative. Ero convinta che l’altro a un certo punto mi avrebbe lasciato”. È stata invece Adele a lasciare il marito Simon Konecki, dopo otto anni di convivenza, subito dopo il matrimonio nel 2018: “L’unione tra noi camminava a fatica”, ha spiegato a Oprah. Konecky era nel pubblico dello special al Griffith Observatory di Los Angeles assieme al figlio Angelo e altre celebrità tra cui Lizzo, Melissa McCarthy e Drake: “Sono stata sempre ossessionata dall’idea di una famiglia nucleare perché non ne ho avuta una. E ora ho sensi di colpa per aver smantellato la vita di mio figlio per la mia. A volte mi chiedo se avrei fatto meglio a tener la bocca chiusa invece di far male alle due persone che amo di più al mondo”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...