AGA: “DREAM ON” È L’ALBUM DEL MODERNO SENSISMO MUSICALE

È uscito il 23 ottobre del 2020 “Dream On” il secondo album del compositore e producer romagnolo AGA (Alessandro “Gomma” Antolini). “Dream On” ci catapulta repentinamente in un mondo fantasmagorico ricco di suoni pop-elettronici e minimalisti, grazie a questa peculiarità l’artista riesce a connetterci nell’immenso cosmo della nostra mente fino a provocarci visioni del nostro essere, è un viaggio che ci porterà a scoprire un profluvio di sensazioni: amore, risolutezza, felicità e solitudine. AGA riesce con sapienza a costruire una “navicella musicale”, con le fattezze di un lettino da psicoanalisi in grado di creare una dimensione cosmica atemporale tra sogno e realtà. Le sette tracce del disco presentano un ritmo orecchiabilissimo, quasi a creare un effetto dance, sono composizioni estremamente rilassanti che riescono a portare la pace dell’anima. Partendo dalla prima traccia “Dream On” possiamo notare un approccio esplorativo nel suono; come se la navicella musicale stesse per accendersi e pronta a partire negli estesi meandri della nostra mente, tramite una modalità molto speciale: il sogno; siamo di fronte ad una traccia dal sound spaziale. Il secondo brano “Respiro” ci trasporta subito in una melodia “celestiale dance” circondata da angelici violini e da un pianoforte sublime, tutto ciò attiva un ricordo ed un sogno fatto di speranza e romanticismo, ci sembrerà quasi di volare. Passando a “Questa non è”, essa sprigiona un importante concetto: la solitudine; siamo terribilmente occupati tutto il giorno, sempre di corsa e ci autoisoliamo involontariamente, siamo attori che recitano una parte, è tutta un’illusione; questo è frutto di una società sempre più fatalista ed individualista, il suono tagliente della tastiera, dei violini e il mantra del cantate: “siamo soli, sempre soli, ci sentiamo soli” miscelati con sapiente maestria, riescono ad evocare un pessimismo cosmico. Passiamo ora a “Lui e Lei”: si ritorna ad un ritmo sognante ed eccelso, voce soffusa e suoni fluttuanti che rapiscono in un vortice di calma e spiritualità, è una traccia che ci conduce verso la speranza e il calore umano. “Come stai” ci trascina verso un ritmo “dance introspettivo” del nostro sé, un’autentica seduta psicanalitica Freudiana, consigliata prima di coricarsi; questo perché oltre a stimolare le nostre due dimensioni: conscio e inconscio, ci porta a meditare sulla nostra giornata appena terminata. “Se non c’è” è un’altra traccia sagace, la quale ci trasporta in una dimensione extrasensoriale con un beat elettro-pop, carico di stati allucinogeni, tanto da alimentare fantasie non definite nella mente dell’ascoltatore. L’album si conclude con la dolce e cullante “Essere o non essere” trasportandoci in un idillio di sogno e spensieratezza (perso durante il giorno) annullando ogni nostro dubbio e ansia accumulati nel tempo. Con questo secondo album, AGA non poteva che far bene, è un album foscoliano (rimuovendo il tema della morte) e freudiano; emerge il sofferto rapporto tra il desiderio di pace dell’autore e il senso angoscioso della vita che lo travaglia. Consigliamo di ascoltare l’aulico “Dream On” di sera perché ispira i più intimi pensieri, le più segrete aspirazioni; ci induce a meditare sulla vita e il nulla eterno, condizione dell’uomo che si configura come un annullamento totale e definitivo. Ma a questa dimensione indefinita ed infinita si contrappone il tempo, elemento immediato e fuggente che passa rapido recando con sé avversità indicibili, nel suo processo di autoconsumazione. Il messaggio di AGA si posa certamente sul binomio costituito dal desiderio di pace e dalla negatività del presente storico. L’autore esprime il dolore e la tristezza della nostra condizione, in attesa della sera come momento di pace e di riflessione. La sera ha il potere di placare l’anima ansiosa e titubante di ognuno di noi. L’album sa esprimere anche pessimismo e preoccupazione, prodotto dal cantautore, intristito dalle avversità del «reo tempo» e cerca con grande volontà di allontanarsi dal presente per immergersi in una dimensione cosmica e fuori dal tempo, laddove è in totale annullamento e pace, fino al totale placamento del proprio tumulto interiore. La produzione di questo album rappresenta il momento in cui AGA riflette sulla propria vita e quella degli altri, chiarendo a sé stesso la sua visione di vita.

BIOGRAFIA

“AGA” (Alessandro Gomma Antolini) è un musicista romagnolo, che da 20 anni viene apprezzato come batterista, compositore, performer e docente (dal 2018 è Direttore presso la scuola di musica Go Down Music School di Savignano sul Rubicone). Negli anni ha dimostrato anche una notevole attitudine nel saper entrare positivamente nei tanti progetti in cui è stato chiamato a collaborare riuscendo a dare sempre un contributo significativo. Aga ha all’attivo l’album R[Evolution] uscito nell’ottobre 2017. Tra le 11 tracce spicca il singolo “Nobody Sun” che è stato presentato in anteprima al pubblico d’oltralpe presso il Mascara Club di Londra. Successivamente il progetto e stato presentato in club italiani come il Covo di Bologna, inglesi come The Islighton di Londra e francesi come The Message di Troyes ed in teatri come il Petrella di Longiano e Spazio Tondelli di Riccione. Nel Maggio del 2019, è uscito il singolo “Questa non è” che anticipa l’album “Dream On” in uscita a ottobre 2020. Il brano è stato presentato a Novembre a Rimini in apertura del concerto di Tom Barman (dEUS) e poi a Berlino presso il club “Madame Claude”. Il brano ha riscontrato curiosità ed interesse ottenendo positive recensioni e spunti di riflessione molto interessanti. Il Video Clip del brano ha già ottenuto quasi 40.000 visualizzazioni. A seguito del brano sono usciti anche due Remix uno a cura del Dj performer belga Electer con il quale ha condiviso la tourneè in Inghilterra e l’altro realizzato a quattro mani con PèGal. Nello Story Telling di AGA, prima dei suoi album, possiamo ritrovare alcune tappe fondamentali che vanno dall’esperienza di Batterista nei “Granturismo” (prima “Hula-Oloba”) all’incontro con il Maestro Ezio Bosso passando per le sue prime composizioni, sia da solista (con il progetto Nomenclature), che nel dvd “Suo! figlio! e! iperattivo!” (Macro Edizioni) dove, oltre ad essere creatore dei brani è anche batterista nell’esecuzione live del progetto. Alessandro Antolini si è laureato nel 2015 presso la Middlesex University di Londra B.A. (Bachelor Of Arts) con il massimo dei voti in Modern Music.

TRACKLIST

1.Dream On

2. Respiro

3. Questa non è

4. Lui & Lei

5. Come stai

6. Se non c’è

7. Essere o non essere

CREDITS
Music composed by: AGA (Alessandro “Gomma” Antolini)
Tracks 1, 4, 5, 7 mixed & mastering by: LOTO 2.0 Studio (FC)
Tracks 2, 3 mixed by: COSABEAT Studio (FC)
Track 6 mixed & mastering by: Stefano Casti (CA)
Mastering by: Giovanni Versari @ LA MAESTA’ Studio

Marica Casadei: Viola e violino / Tracks 2, 3

Artwork by: Stefano Tonti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...