Il Teatro Massimo riapre dopo il lockdown con ‘Lucia’ di Lammermoor. Sabato 22 maggio, l’opera Donizetti debutta in forma semiscenica

Riapre al pubblico il Teatro Massimo fin dal primo giorno in cui Palermo rientra in zona gialla. Si riparte subito lunedì 17 maggio con le visite guidate mentre giovedì 20 sarà riservata come di consueto ai giovani under 35 la prova generale di una delle opere più amate di Donizetti, Lucia di Lammermoor che debutterà in forma semiscenica sabato 22 maggio alle 18:30 con la direzione di Roberto Abbado. “Siamo felici di ritrovare il nostro pubblico dopo sette lunghi mesi di dialogo a distanza – commenta il sovrintendente Francesco Giambrone – sarà una grande emozione riascoltare gli applausi, condividere la gioia della musica e dello spettacolo dal vivo e tornare gradualmente alla normalità. Anche se non ci siamo fermati un solo giorno nel programmare attività con le nostre compagini artistiche, proposte al pubblico attraverso la Web TV del Teatro, è indubbio che niente può sostituire l’interazione che da sempre si crea dal vivo tra gli artisti e gli spettatori. Ci auguriamo davvero che il Teatro non debba chiudere mai più”. L’accesso in Teatro sarà sempre regolato dalle norme di distanziamento. È previsto un nuovo assetto degli spazi della sala: il pubblico potrà nuovamente prendere posto in platea dove sono state rimontate per il momento solo 38 poltrone, ma avrà accesso anche ai palchi e al loggione, per un totale di circa 500 posti. Anche l’Orchestra troverà spazio in platea mentre sul palcoscenico ci saranno il Coro e i cantanti con ridotte azioni sceniche. 

c177cae9a02853e2d6ab925630ecfd48

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...