Tamponi sul posto al concerto di Manu Chao, sul Monte Cucco. Una delle 4 date italiane del suo tour, a Suoni Controvento

Quasi tutti con il green pass pronti ad esibirlo e circa un centinaio di tamponi fatti prima del concerto – tutti negativi – per chi ancora è in attesa di vaccino: archiviato, quindi, senza grandi problemi il primo grande evento musicale in Umbria con il green pass obbligatorio, il concerto di Manu Chao in cima al Monte Cucco. Ma quello organizzato da Suoni Controvento ha anche un altro primato, essendo il primo ad utilizzare il controllo con tamponi rapidi anche in loco. “Lo abbiamo fatto per agevolare più possibile il pubblico” affermano gli organizzatori del festival itinerante che poi aggiungono: “Forse siamo anche i primi in Italia, una sperimentazione che sarà il modo di operare sicuramente anche per i prossimi eventi”. È stato possibile, su prenotazione e a pagamento, grazie alla collaborazione tra gli organizzatori dell’Associazione umbra della canzone e della musica d’autore, il gruppo Casa di Cura Liotti Spa Perugia e l’Istituto Analisi cliniche Minerva di Perugia. Manu Chao ha potuto cosi iniziare il suo concerto salutando i 1.400 spettatori con un “salta Monte Cucco, salta Umbria”. Una delle quattro date italiane del suo “El Chapulín Solo – Manu Chao Acústico”, nell’ambito della quinta edizione di Suoni Controvento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...