Måneskin live a NY: concerto delirio modello Stones. La band debutta in USA e arriva la candidatura American Music Awards

Al motto di ‘Italy does it better’ i Måneskin superano a pieni voti il debutto musicale a New York. Con un concerto tutto esaurito al Bowery Ballroom a Manhattan, lo stesso palcoscenico dove Patti Smith per quasi 15 anni è stata un appuntamento fisso in un serie di concerti di fine anno e dove in passato si sono esibiti anche Tony Bennett, i Coldplay, Kanye West, Lady Gaga, Metallica, Robert Plant, la scatenata band italiana, formata da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria) ha mandato in delirio il pubblico per quasi un’ora e mezza. Con il loro stile genderless, vestiti di rosso e viola che non teme la sfida della scaramanzia, tra provocazioni e lanci tra il pubblico, i fab four italiani, la cui età combinata non arriva a cento anni, hanno portato alta la bandiera del rock italiano, dimostrando di avere tutti i titoli per diventare un successo a livello internazionale e fuori dai confini europei. Tredici brani in scaletta, più un bis, tra cui hit come ‘Zitti e buoni’ (con cui hanno trionfato a Eurovision), ‘Mammamia’, ‘In nome del padre’, ‘Beggin’ (cover della canzone resa famosa negli anni ’60 dal gruppo americano Four Seasons) i Måneskin si sono mossi sul palcoscenico con la stessa sicurezza e fiducia dei grandi del rock. Spontaneo associarli ai Rolling Stones con Damiano come un Mick Jagger di nuova generazione. E non a caso la band aprirà il prossimo 6 novembre a Las Vegas il concerto degli Stones. “Are you ready m…?”, “Siete pronti figli di… ” – ha urlato Damiano per poi gettarsi più volte sul pubblico e prima di annunciare l’ultimo brano ha fatto salire sul palco decine di fan scatenati in quella che è stata un’ammucchiata da gran finale. Secondo la rivista Forbes “Con oltre 38 milioni di ascoltatori mensili su Spotify i Måneskin sono fermamente decisi a diventare tra i più grandi rappresentanti rock dell’attuale generazione”. Il loro successo quasi immediato viene poi paragonato ad un’altra band di giovanissimi negli Stati Uniti, i Greta Van Fleet anche se i loro numeri su Spotify sono nettamente inferiori a quelli dei Måneskin. Con un percorso simile a quello dei Beatles, la band è sbarcata negli Stati Uniti ed è entrata nelle case di milioni di americani grazie al passaggio in uno talk show notturno, The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, dove hanno eseguito ‘Beggin’ e ‘Mammamia’. Lo stesso fecero i Beatles nel 1964 presentandosi sul palco dell’Ed Sullivan Show e anche loro sbancarono in Usa grazie ad una cover, quella di ‘Twist and Shout’. Prima di esibirsi all’Allegiant Stadium di Las Vegas sullo stesso palco di un monumento del rock come i Rolling Stones, i Måneskin saranno il primo novembre al Roxy Theatre a West Hollywood a Los Angeles.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...